Archivio per maggio 2010

26
Mag
10

“Una ricerca senza senso” – Francesca Toich chiude i seminari di Teatro Futuro

Ultimo appuntamento, domenica 30 maggio, per i seminari di Teatro Futuro. “Una ricerca senza senso” è il titolo dell’incontro conclusivo, affidato a Francesca Sarah Toich.
Il seminario si svolge dalle 15 alle 18 negli spazi dell’Informagiovani di contrà Barche 55 a Vicenza (davanti al teatro Astra). La partecipazione è gratuita, ma è necessario confermarla telefonando al 346.8462046, o, via mail, scrivendo a teatrofuturo.vi@gmail.com.

L’artista

Nata a Vicenza nel 1980, Francesca Sarah Toich consegue il diploma di recitazione presso l’Istituto della Commedia dell’Arte Internazionale di Padova dove attualmente insegna. Consegue la laurea Triennale in Conservazione dei Beni Culturali e la laurea Specialistica in Scienze dello Spettacolo presso l’Università Cà Foscari a Venezia. Nel 2005 riceve il Lauro Dantesco come miglior giovane voce interprete della Divina Commedia, premio triennale riconfermatole nel 2008, che l’ha portata ad interpretare il testo dantesco in numerosi teatri e piazze italiane ed estere. Già autrice di vari racconti e testi teatrali vince, nell’aprile 2009, il primo premio nel concorso internazionale di scrittura per lo spettacolo ‘Goldoni-Opera Prima’, con una tragedia intitolata Diotallevi. E’ inoltre attualmente impegnata in ciclo di date, conferenze e collaborazioni con università e istituzioni Italiane ed estere con lo spettacolo di teatro sperimentale ‘Venusia’, di cui e’ autrice dei testi e interprete.
Fondatrice e presidente dell’associazione culturale veneziana Ubikteatro, Francesca vive tra Venezia e l’Irlanda dividendo il suo tempo tra scrittura, recitazione e insegnamento.

Annunci
21
Mag
10

Domenica 23 maggio – Seminario con Valentina Brusaferro

Domenica 23 maggio, i seminari di Teatro Futuro proseguono con Valentina Brusaferro. Il titolo dell’incontro è “Il corpo della ricerca”.
Il seminario si svolge dalle 15 alle 18 negli spazi dell’Informagiovani di contrà Barche 55 a Vicenza (davanti al teatro Astra). La partecipazione è gratuita, ma è necessario confermarla telefonando al 346.8462046, o, via mail, scrivendo a teatrofuturo.vi@gmail.com. I seminari di Teatro Futuro si chiuderanno il 30 maggio con Francesca Sarah Toich (“Una ricerca senza senso”).

L’artista

Valentina Brusaferro, è un’artista, attrice, performer vicentina. La sua formazione segue un percorso anomalo e originale che l’ha portata a distinguersi come una tra le più eclettiche attrici del territorio. Collabora con diverse realtà legate alla musica, alle arti visive, alla danza, alla poesia. Dal 2009 fa parte del progetto p.p.p. a cura di Cristina Pezzoli e Letizia Russo. Recentemente ha debuttato al teatro atir-ringhiera di milano con lo spettacolo “blitz” diretto da Cristina Pezzoli, scritto da Letizia Russo e Antonio Tarantino. Da settembre 2009 collabora con Dedalofurioso come coordinatrice artistica della rassegna teatrale. La sua formazione teatrale avviene sul palcoscenico, dove inizia a lavorare giovanissima. Dal 1997 al 2007 collabora con diverse realtà teatrali della provincia.

Impegnata in un percorso di ricerca condotto attraverso una composizione drammaturgica legata all’atto creativo, poetico, al corpo e alla voce; considera il teatro e tutta l’arte un’opera viva, in cui l’ azione accade solamente nel momento della rappresentazione, o meglio nella presentazione di un creatore vivo. propone un lavoro che vuole stimolare  l’ artista nella sua profonda e unica funzione, quella del creatore. attraverso la sperimentazione di  linguaggi sensoriali , visionari, emozionali propone un attività tesa a stimolare l’attore nella sua urgenza e unicità espressiva. L’attore vivo, è quello che propone con la sua creazione. Creare è dare corpo. L’attore non è solo interprete del teatro ma autore e regista del proprio lavoro, attraverso la ricerca riscopre ogni volta  l’urgenza di agire. L’attore-creatore-poeta , rivela il mistero della complessità umana e “ferisce di bellezza”.

13
Mag
10

Domenica 16 maggio, il seminario con Piergiorgio Piccoli

Ultime tappe per il percorso di seminari collegati al progetto Teatro Futuro. Domenica 16 maggio, l’appuntamento è con Piergiorgio Piccoli, attore, regista e formatore culturale. Titolo del seminario è “Alla ricerca di una regia”. All’interno del seminario, Piccoli porterà il contributo della sua esperienza registica, offrendo una riflessione sul significato della sperimentazione e della ricerca nel campo della regia.
Il seminario si svolge dalle 15 alle 18 negli spazi dell’Informagiovani di contrà Barche 55 a Vicenza (davanti al teatro Astra). La partecipazione è gratuita, ma è necessario confermarla telefonando al 346.8462046, o, via mail, scrivendo a teatrofuturo.vi@gmail.com. Nelle prossime settimane, il programma proseguirà con gli ultimi due appuntamenti: il 23 maggio con Valentina Brusaferro (“Il corpo della ricerca”) e il 30 maggio con Francesca Sarah Toich (“Una ricerca senza senso”).

Piergiorgio Piccoli è un operatore nel campo teatrale dal 1980. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti nazionali ed ha partecipato a importanti produzioni in Italia e all’estero, affrontando numerosissimi testi del repertorio classico, contemporaneo e popolare. Nel 2001 fonda “Theama Teatro” occupandosi di formazione, produzione ed organizzazione di eventi e rassegne, realizzando almeno una ventina di spettacoli teatrali.  Ha effettuato seminari e rappresentazioni in Italia e all’Estero, ha allestito numerosi spettacoli al Teatro Olimpico di Vicenza ed in altre prestigiosi teatri nazionali. Presta frequentemente la sua opera  come docente per accademie, scuole e seminari teatrali e opera anche nel campo della formazione e della comunicazione aziendale utilizzando metodi strettamente legati all’espressione teatrale. Le ultime produzioni che ha diretto sono: la commedia “L’anatra all’arancia”, l’opera “Maria de Buenos Aires” con il maestro Marco Tezza, il musical “Oscuro e la strega” con Giò di Tonno, “Nel nome della madre” di Erri De Luca con Anna Zago e “Amleto” con Maximilian Nisi e Maria Letizia Gorga che ha debuttato al Festival di Borgio Verezzi 2009.